+019 019 838 6453

aiassv@tin.it

Disturbo specifico di apprendimento

I disturbi specifici di apprendimento interessano
la condizione clinica evolutiva di difficoltà di apprendimento della lettura, della scrittura
e del calcolo che si manifesta con l’inizio della scolarizzazione. Sono pertanto
escluse le patologie di apprendimento acquisite.

 

Si tratta di disturbi che coinvolgono uno specifico dominio di abilità, lasciando
intatto il funzionamento intellettivo generale. Essi infatti interessano le competenze
strumentali degli apprendimenti scolastici.

 

Sulla base del deficit funzionale vengono comunemente distinte le seguenti condizioni
cliniche:
• dislessia, cioè disturbo nella lettura (intesa come abilità di decodifica del testo)
• disortografia, cioè disturbo nella scrittura (intesa come abilità di codifica fonografica
e competenza ortografica)
• disgrafia, cioè disturbo nella grafia (intesa come abilità grafo-motoria)
• discalculia, cioè disturbo nelle abilità di numero e di calcolo (intese come capacità
di comprendere e operare con i numeri).

 

Le disfunzioni neurobiologiche alla base dei disturbi interferiscono con il normale
processo di acquisizione della lettura, della scrittura e del calcolo.

I fattori ambientali rappresentati dalla scuola, dall’ ambiente familiare e dal contesto sociale si
intrecciano con quelli neurobiologici e contribuiscono a determinare il fenotipo del
disturbo e un maggiore o minore disadattamento.

cookieassistant.com