+019 019 838 6453

aiassv@tin.it

Metodologia di lavoro

La formulazione del progetto riabilitativo è rivolto ad ogni singolo utente e si fonda su tre elementi fondamentali: 

  • * osservazione
  • * valutazione
  • * formulazione del progetto riabilitativo

 

 

Osservazione:
la pianificazione del trattamento nasce dopo l’analisi complessiva e dettagliata del bambino e del contesto familiare (educativo e sociale).
L’osservazione riguarda l’analisi delle competenze motorie, dei linguaggi e dei codici, della comprensione, del comportamento relazionale ed affettivo, dell’efficienza dei canali percettivo-sensoriali.

 

 Valutazione:
E’ la logica conseguenza dell’osservazione, ed è finalizzata alla formulazione dell’intervento riabilitativo e terapeutico.
La valutazione deve essere finalizzata alla valorizzazione del potenziale residuo insito nel soggetto che deve essere oggetto del trattamento.
 Formulazione del progetto riabilitativo:
Il progetto riabilitativo comprende tutto ciò che è possibile realizzare sull’individuo per la promozione dello sviluppo della funzione (RI-EDUCAZIONE), inoltre si cerca di ottenere quanto possibile modificando il contesto in cui il bambino vive e gli strumenti che egli utilizza per porsi in relazione con gli altri individui e l’ambiente (RI-ADATTAMENTO).
Il progetto riabilitativo viene condiviso in riunione d’equipe che si svolge settimanalmente e rappresenta lo spazio in cui l’apporto tecnico e le differenti figure professionali trovano confronto e discussione per giungere ad una progettazione terapeutica-riabilitativa globale.

cookieassistant.com