+019 019 838 6453

info@aiassavona.it

Neuropsicomotricità

La Neuropsicomotricità dell’età evolutiva si occupa della terapia e della riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili.
Tra tali disturbi di sviluppo si annoverano: i disturbi neurologici, i disturbi sensoriali e i disturbi neuromotori, i disturbi della coordinazione motoria, i disturbi dello spettro autistico, i ritardi psicomotori e cognitivi, i disturbi dell’attenzione, le sindromi genetiche.

 

Il Terapista della Neuropsicomotricità dell’età evolutiva si caratterizza, da un lato, per la sua vocazione infantile, ossia per la sua competenza specifica sui bambini dalla nascita fino ai 18 anni di età, cui esclusivamente rivolge il suo intervento, e dall’altro, per un intervento di tipo “globale”, attento a considerare, per ogni fascia d’età, l’equilibrio complessivo e l’integrazione di tutte le funzioni e le competenze nonché l’interazione tra evoluzione della patologia e stadio di sviluppo.

 

Il terapista della neuropsicomotricità effettua:

* valutazioni neuropsicomotorie per delineare il profilo fisiopatologico e funzionale globale del bambino nelle diverse fasce d’età e di sviluppo;
* riabilitazioni neuromotorie dei disturbi e delle patologie acute e croniche, congenite ed acquisite, del sistema nervoso centrale e periferico e nelle principali patologie acute e croniche pediatriche, con particolare riferimento alle malattie muscolari in senso ampio;
* riabilitazioni psicomotorie dei disturbi e nelle alterazioni delle diverse aree dello sviluppo psicomotorio (ad esempio, motricità, schema corporeo, percezione, spazio-temporalità).

cookieassistant.com